MM Studio Tecnico - Per.Ind. Marco Maurizzi

MM Studio Tecnico - Per.Ind. Marco Maurizzi

STOP SICK BUILDING SINDROME - SUSTAINABLE BUILDING - LOW ENERGY BUILDING - NET ZERO ENERGY BUILDING ....................................... L'obiettivo principale è ottenere IL MASSIMO COMFORT AMBIENTALE CON MINOR CONSUMO ENERGETICO POSSIBILE.......................LA VERA RIVOLUZIONE E' FARE BENE IL PROPRIO LAVORO
Utilizzare fonti di energia rinnovabile per garantire la quota di energia mancante, alfine di ottenere un adeguato livello di comfort ambientale
Ridurre il fabbisogno energetico dell'involucro dell'edificio al minimo
Efficientare l'utilizzo degli impianti tradizionali utilizzanti fonti di energia non rinnovabile (energia fossile), (dove non sia possibile installare impianti F.E.R.),nella tipologia di edifici, in cui la sola energia prodotta da F.E.R., no nsia sufficiente a soddifare il fabbisogno energetico invernale estivo e per la produzione dell'a.c.s.
Progettare l'involucro edilizio, costituente l'edificio, valuntando il grado di isolamento termico ed acustico, la tenuta all'aria, la riduzione massimale dei ponti termici, la verifica termoigrometrica dei componenti edilizi, evitando la formazione di condensa superficiali ed interstiziali
Progettare impianti di ventilazione meccanica controllata (V.M.C.), con recuperatori di calore ad alta efficienza, garantire una adeguata qualità dell'aria ambiente, mediante un periodico e programmato intervento di pulizia e/o sostituzione di filtri aria, che si prescrivono ad alta efficienza prestazionale
L'utilizzo di schermature solari in corrispondenza delle superfici vetrate, l'uso della capacità termica dei materiali per attenuare e sfarare i carichi solari ed assorbire i carichi endogeni, utilizzare tecniche di raffrescamento passivo, quali, dove applicabile, la ventilazione naturale, il raffrescamento evaporativo
La scelta della tipologia di impianto dovrà essere commisurate all'utilizzo dell'edificio, tipologia di attività, presenza di persone, orari di utilizzo, periodi di utilizzo. Valutare il tempo di ritorno dell'investimento
Progettazione della sicurezza antincendio, con lo scopo di dimostrare il raggiungimento degli obiettivi della prevenzione, quali, la sicurezza della vita umana, l'incolumità delle persone, la tutela dei beni e dell'ambiente; a tal fine gli obiettivi della prevenzione incendi si intendono raggiunti se le attività sono progettate, realizzate e gestite in maodo da: a) minimizzare le cause di incendio o esplosione b) garantire la stabilità delle strutture portanti per un periodo di tempo determinato c) limitare la produzione e la propagazione di un incendio all'interno dell'attività d) limitare la propagazione di un incendio ad attività contigue e) limitare gli effetti di un' esplosione f) garantire la possibilità che gli occupanti lascino l'attività autonomamente o che gli stessi siano soccorsi in altro modo
Progettazione acustica edilizia, con interventi di fonoisolamento, al fine di minimizzare la trasmissione del rumore tra due ambienti, ed interventi di fonoassorbimento, al fine di controllare la riflessione dei suoni sulle pareti di un locale e controllare il riverbero

Efficientare l'utilizzo degli impianti tradizionali utilizzanti fonti di energia non rinnovabile (energia fossile), (dove non sia possibile installare impianti F.E.R.),nella tipologia di edifici, in cui la sola energia prodotta da F.E.R., no nsia sufficiente a soddifare il fabbisogno energetico invernale estivo e per la produzione dell'a.c.s.