MM Studio Tecnico - Per.Ind. Marco Maurizzi

MM Studio Tecnico - Per.Ind. Marco Maurizzi

STOP SICK BUILDING SINDROME - SUSTAINABLE BUILDING - LOW ENERGY BUILDING - NET ZERO ENERGY BUILDING ....................................... L'obiettivo principale è ottenere IL MASSIMO COMFORT AMBIENTALE CON MINOR CONSUMO ENERGETICO POSSIBILE.......................LA VERA RIVOLUZIONE E' FARE BENE IL PROPRIO LAVORO
Utilizzare fonti di energia rinnovabile per garantire la quota di energia mancante, alfine di ottenere un adeguato livello di comfort ambientale
Ridurre il fabbisogno energetico dell'involucro dell'edificio al minimo
Efficientare l'utilizzo degli impianti tradizionali utilizzanti fonti di energia non rinnovabile (energia fossile), (dove non sia possibile installare impianti F.E.R.),nella tipologia di edifici, in cui la sola energia prodotta da F.E.R., no nsia sufficiente a soddifare il fabbisogno energetico invernale estivo e per la produzione dell'a.c.s.
Progettare l'involucro edilizio, costituente l'edificio, valuntando il grado di isolamento termico ed acustico, la tenuta all'aria, la riduzione massimale dei ponti termici, la verifica termoigrometrica dei componenti edilizi, evitando la formazione di condensa superficiali ed interstiziali
Progettare impianti di ventilazione meccanica controllata (V.M.C.), con recuperatori di calore ad alta efficienza, garantire una adeguata qualità dell'aria ambiente, mediante un periodico e programmato intervento di pulizia e/o sostituzione di filtri aria, che si prescrivono ad alta efficienza prestazionale
L'utilizzo di schermature solari in corrispondenza delle superfici vetrate, l'uso della capacità termica dei materiali per attenuare e sfarare i carichi solari ed assorbire i carichi endogeni, utilizzare tecniche di raffrescamento passivo, quali, dove applicabile, la ventilazione naturale, il raffrescamento evaporativo
La scelta della tipologia di impianto dovrà essere commisurate all'utilizzo dell'edificio, tipologia di attività, presenza di persone, orari di utilizzo, periodi di utilizzo. Valutare il tempo di ritorno dell'investimento
Progettazione della sicurezza antincendio, con lo scopo di dimostrare il raggiungimento degli obiettivi della prevenzione, quali, la sicurezza della vita umana, l'incolumità delle persone, la tutela dei beni e dell'ambiente; a tal fine gli obiettivi della prevenzione incendi si intendono raggiunti se le attività sono progettate, realizzate e gestite in maodo da: a) minimizzare le cause di incendio o esplosione b) garantire la stabilità delle strutture portanti per un periodo di tempo determinato c) limitare la produzione e la propagazione di un incendio all'interno dell'attività d) limitare la propagazione di un incendio ad attività contigue e) limitare gli effetti di un' esplosione f) garantire la possibilità che gli occupanti lascino l'attività autonomamente o che gli stessi siano soccorsi in altro modo
Progettazione acustica edilizia, con interventi di fonoisolamento, al fine di minimizzare la trasmissione del rumore tra due ambienti, ed interventi di fonoassorbimento, al fine di controllare la riflessione dei suoni sulle pareti di un locale e controllare il riverbero
  • ISCRIZIONE AL COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI E PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA AL N. 2250
  • CERTIFICAZIONI ANTINCENDIO (Legge 818/84) ISCRIZIONE ELENCO MINISTERO DELL’INTERNO AL N° BO/2250/P/211/2002
  • VERIFICATORE DEGLI IMPIANTI (Legge n. 46/90) – iscritto presso elenco della Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Bologna al n.88/2002
  • COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI MOBILI (ex D.Lgs. 494/96) (D.Lgs 81-2008)
  • ENERGY MANAGER (Legge n.10/91 – art. 19)
  • ISCRITTO ELENCO FIRE (FEDERAZIONE ITALIANA USO RAZIONALE DELL’ENERGIA)
  • CERTIFICATORE ENERGETICO secondo DIRETTIVA EUROPEA 2002/91/CE – ente accreditatore SACERT – numero di iscrizione elenco Certificatori 403
  • CERTIFICATORE ENERGETICO REGIONE EMILIA ROMAGNA n. 00095 – dall’anno 2008
  • ISCRIZIONE RUOLO PERITI ED ESPERTI DEL R.D. 20/09/1934 E REGOLAMENTATO DAL D.M. DEL 29/12/1979 AL NUMERO 1211, DAL 11/10/2017 PER CATEGORIE E SUBCATEGORIE XIV ACQUA GAS ELETTRICITA’ – SUB CATEGORIA 001 IMPIANTI GAS 002 IMPIANTI ACQUA 004 IMPIANTI SANITARI  005 IMPIANTI RISCALDAMENTO
  • TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA Numero iscrizione Elenco Regionale RER/00240 Attestato di riconoscimento Provincia di Bologna P.G. n. 12451 del 30/01/2012 Numero di Iscrizione Elenco Nazionale 5285 https://agentifisici.isprambiente.it/enteca/tecnici_viewview.php?showdetail=&numero_iscrizione=5285

Ci occupiamo prevalentemente della progettazione e direzione operativa degli impianti meccanici (HVAC) quali:

  • Impianti di riscaldamento
  • Impianti di raffrescamento – condizionamento
  • Impianti idrico sanitari
  • Impianti antincendio
  • Reti adduzione gas metano

A servizio di edifici destinati a civile abitazione, terziario, artigianale, industriale PRATICHE ANNESSE 

Rilascio conformità antincendio (ex certificato di prevenzione incendi) per le attività elencate dal d.P.R. 151 del 01 agosto 2011

I.N.A.I.L. - ex I.S.P.E.S.L. Omologazione impianti termici ad acqua calda ai sensi del
D.M. 01. 12. 1975 - Raccolta R 2009

Relazione tecnica ai sensi della Legge 9 gennaio 1991, n. 10 Delibera Regione Emilia Romagna n. 156 del 04/03/2008 Oggetto n. 3124: “Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di Certificazione Energetica degli edifici”.

Dichiarazioni ai fini fiscali L. 296/2006 e ss.mm.ii. - “Interventi di riqualificazione Energetica Edifici”

Certificazione energetica edifici Regione Emilia Romagna - Delibera di Assemblea Legislativa Regionale 4 marzo 2008 n. 156 "Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione degli edifici"

Acustica Ambientale
"Documentazione di previsione del clima acustico” (D.P.C.A.) redatta da tecnico competente in acustica, secondo quanto disposto dalle norme vigenti e dalla Classificazione Acustica

“Documentazione di Impatto Acustico” (D.O.I.M.A.), secondo quanto disposto dalle norme vigenti e dalla Classificazione Acustica che accerti anche che le attività ed il traffico veicolare indotto dall'intervento rispettino i limiti definiti per i ricettori esistenti e indichi le eventuale misure previste per ridurre o eliminare le emissioni sonore causate dalle attività e/o dagli impianti che generino criticità.

Acustica Edilizia
Verifica requisti acustici passivi secondo DPCM 5/12/1997
Classificazione acustica unità immobiliari applicando norma UNI 11367/2010

AUA Istanze di Autorizzazione unica ambientale D.P.R. 13 marzo 2013 - n.59  - EMISSIONI IN ATMOSFERA art. 269 del D.Lgs. 152/2006

   
COME OPERIAMO
Il processo di progettazione fà riferimento a norme specifiche, elaboriamo capitolati e specifiche tecniche con validità contrattuale, elaboriamo computi metrici che identifichino con esattezza le opere da eseguirsi. 
Ogni progetto tiene conto della cantierabilità, delle procedure di calcolo, degli strumenti, della progettazione assistita e dell' elaborazione grafica mediante CAD, dellle norme nazionali relative alle opere pubbliche, del commissioning.
Redazione di capitolati, d'appalto, tenedo conto delle norme e le condizioni economiche, gli oneri della ditta assuntrice e del committente, lo stato di avanzamento lavori, deii pagamenti e delle penali, delle inadempienze e delle controversie, delle le specifiche tecniche, chiarendo argomenti quali l'impostazione dei documenti di capitolato tecnico, la descrizione e la qualità dei materiali, le modalità di posa e i riferimenti normativi, lo studio del computo metrico e dei prezzi unitari, del costo dei materiali e della manodopera, oneri vari, prezziari di riferimento.


Progettazione edifici “ad impatto zero”.
Progettazione edifici bioclimatici, ecologici, a basso consumo energetico, “sostenibili” ottenendo il massimo dell'efficienza con il minimo impatto ambientale; ottimizzando l'apporto delle fonti energetiche ambientali, soddisfacendo i requisiti energetici, di comfort e di benessere attraverso il controllo passivo del microclima e dell'ambiente naturale e costruito, studiando gli ombreggiamenti, il controllo della radiazione solare, dei venti, l'orientamento, la forma, e la distribuzione interna dell'edificio.